giovedì 19 marzo 2009

No alla legge 1360

No alla equiparazione tra i Repubblichini di Salò ed i Partigiani.


Alcuni parlamentari del Partito delle Libertà hanno presentato una proposta di legge (n.1360) per l’istituzione di una nuova onorificenza, l’Ordine del Tricolore, per i partigiani, i militari che combattevano nelle Forze Armate italiane e anche per coloro che erano inquadrati nell’esercito della Repubblica Sociale.


I sottoscritti firmatari dichiarano la più ferma contrarietà a questa proposta di legge che

· qualifica di fatto come legittimo il governo fantoccio della Repubblica di Salò, creando quindi una sostanziale parificazione sul piano interno e internazionale tra il Governo legittimo del Regno d’Italia, presieduto dal maresciallo Badoglio, guidato dal Comitato di Liberazione Nazionale e sostenuto dagli angloamericani, e quello illegittimo della Repubblica Sociale, privo di sovranità perché nato in territorio occupato dalle truppe naziste e ad esse subordinato;

· mette sullo stesso piano i partigiani e le forze militari italiane che combatterono a fianco delle truppe Alleate per costruire un’Italia unita, democratica, libera e indipendente, e coloro che non solo non rinnegarono gli obiettivi politici e ideologici della dittatura fascista ma ritennero di poter condividere la visione hitleriana e razzista dell'Ordine nuovo nazista e combatterono spesso agli ordini dei comandi tedeschi, partecipando a stragi efferate di partigiani e di civili inermi.

· mina alla radice la Repubblica e l’identità dell’Italia e degli Italiani, fondandola non sulla verità storica, ma su un vago “indistinto” dove la responsabilità singola e collettiva perde di senso e dove tutte le scelte sono uguali.


Per adesioni mailto:lastorianonhanascondigli@fastwebnet.it fax 066795342

1 commento:

il giardino di enzo ha detto...

Carissimi,
ricevo sempre la vostra rivista e la trovo molto bella, documentata, interessante. Grazie di tutto, viva la Resistenza.